XLV Covegno Nazionale AIAP. Associazione Italiana Amici del Presepio

Il XLV CONVEGNO NAZIONALE

A dieci anni esatti dalla sua costituzione, gli amici dell’attuale Sede di Bernalda dell’Associazione Italiana Amici del Presepio, hanno avuto l’onore e l’onere di organizzare il XVL Convegno Nazionale AIAP.

Sono passati tre anni da quando ci siamo proposti come sede organizzatrice del convegno nazionale e adesso fervono i preparativi per accogliere al meglio tutti gli Amici che vorranno venire a trovarci. Questa occasione che ci è stata offerta rappresenta sicuramente un traguardo inimmaginabile che ci rende orgogliosi per aver fatto molto, ma consapevoli di aver raggiunto solo una tappa importante della vita associativa e che il cammino di crescita, sotto ogni aspetto, spirituale, artistica, culturale e sociale, è ancora lungo.

Non posso nascondere che abbiamo dovuto affrontare momenti di difficoltà ma le motivazioni positive hanno avuto la meglio e grazie al sostegno di Amici vicini e lontani abbiamo portato avanti il nostro progetto.

E’ inutile sottolineare come per Bernalda, Matera e tutto il nostro territorio è un’occasione unica e importante per far conoscere le nostre radici, le tradizioni, i nostri tesori culturali, il nostro magnifico e vario paesaggio che rendono la nostra terra uno scrigno pieno di sorprese da scoprire e che va ad inserirsi in un contesto più ampio che vede Matera candidata a capitale della cultura 2019.

Il tema del XVL Convegno Nazionale è “Il presepio, incontro di popoli” che sarà come al solito brillantemente trattato da padre Giuseppe Cellucci e che ci farà riflettere come il presepio e tutto quello che rappresenta sia il fulcro della vita di ognuno, al di là della razza, provenienza o di ogni tipo di diversità. L’hotel che ci ospiterà, situato a trecento metri dal mare, noto per l’ottima cucina, è dotato di ogni confort possibile che renderanno i giorni del convegno ancora più piacevoli. Da questo link potrete scaricare le schede di prenotazione e avere notizie più dettagliate su quello che è il programma del convegno. Per ogni tipo di informazione non esitate a contattarci.

Bernalda

Bernalda (Vernàllë in dialetto locale) è un comune italiano di 12.492 abitanti della provincia di Matera, in Basilicata. È il quarto della provincia in ordine d'abitanti, dopo Matera, Pisticci e Policoro.

Bernalda sorge su di un altopiano a 127 m s.l.m. nella parte finale della Val Basento nella parte meridionale della provincia al confine con la parte nord-occidentale della provincia di Taranto.

La storia di Bernalda non è molto antica, se la si mette in relazione con altri centri del Metapontino. Verso la fine del III sec. a.C. la città di Metaponto fu saccheggiata e completamente distrutta dai romani. Una parte dei suoi abitanti si spostò sulla collina tra l'attuale chiesetta di san Donato e la Madonna degli Angeli, dove dettero origine ad un agglomerato di case denominato Camarda. Di queste origini greche non si è ancora in grado di fornire alcune testimonianze certe. Il primo documento in cui si trova citato un villaggio con il nome di Camarda risale al 1099. Successivamente, nell'anno 1180, Camarda, già costituita come feudo, fu assegnata a Riccardo e nel 1350 ne divenne proprietario Bertrando del Balzo, conte di Montescaglioso.

Sebbene il lungo periodo che la precede è tuttora avvolto nel mistero, la storia di Bernalda emerge dall'incertezza soltanto alla fine del XV secolo. Il nome Bernalda risale, infatti, al 1497 quando, sulle rovine dell'antica città di Camarda, il segretario del re Alfonso II d'Aragona, tale Bernardino de Bernaudo, decise di spostare il villaggio di Camarda nella zona del Castello. Il barone posò la massima attenzione nel costruire il nuovo centro abitato. Infatti, da lui prenderà il nome di Bernalda. Questo fu situato sul promontorio sporgente sulla vallata del Basento con un impianto viario in cui sette strade larghe vennero intersecate da otto stradine trasversali che oggi formano il centro storico. Lungo le strade più importanti sorsero i palazzi signorili, caratteristici del paese.

Metaponto

Metaponto è una frazione del comune di Bernalda in provincia di Matera. Ha circa 1000 abitanti, che incrementano durante la stagione estiva. Sorge nella pianura a cui la città stessa dà il nome, il Metapontino, tra i fiumi Bradano e Basento, ed è una tra le più importanti località balneari della costa jonica lucana. Fino al 1930, anno in cui fu acquisita da Bernalda, Metaponto e il territorio circostante appartenevano al territorio comunale di Pisticci.

Metaponto fu fondata da coloni greci dell'Acaia nella seconda metà del VII secolo a.C., su richiesta di rincalzo coloniale direttamente dalla madre patria, da parte di Sibari, per proteggersi dall'espansione di Taranto. Divenne molto presto una delle città più importanti della Magna Grecia.

Fonti antiche riportano che Metaponto sarebbe stata fondata dall'eroe greco Nestore di ritorno dalla guerra di Troia, e che vi fossero state due Metaponto, una risalente appunto a quel tempo, ed un'altra achea, di età storica.

La ricchezza economica della città proveniva principalmente dalla fertilità del suo territorio, testimoniata dalla spiga d'orzo che veniva raffigurata sulle monete di Metaponto e che divenne il simbolo stesso della città e che essa inviava in dono a Delfi.

A Metaponto visse e operò, fino alla fine dei suoi giorni nel 490 a.C., Pitagora che vi fondò una delle sue scuole.

Matera

«La città è di aspetto curiosissimo, viene situata in tre valli profonde nelle quali, con artificio, e sulla pietra nativa e asciutta, seggono le chiese sopra le case e quelle pendono sotto a queste, confondendo i vivi e morti la stanza. I lumi notturni la fan parere un cielo stellato.»
(Giovan Battista Pacichelli, Il Regno di Napoli in Prospettiva)


Matera è nota anche come città dei Sassi, proprio per la peculiarità e l'unicità del suo centro storico. Scavati e costruiti a ridosso della Gravina di Matera, una profonda gola che divide il territorio in due, i Sassi di Matera, rioni che costituiscono la parte antica della città, si distendono in due vallette, che guardano ad est, leggermente sottoposte rispetto ai territori circostanti, separate tra loro dallo sperone roccioso della Civita. Questa posizione invidiabile, ha reso di fatto la città invisibile agli occhi dei suoi nemici per millenni, permettendole di passare pressoché indenne attraverso secoli di storia.

Il Sasso Barisano, girato a nord-ovest sull'orlo della rupe, se si prende come riferimento la Civita, fulcro della città vecchia, è il più ricco di portali scolpiti e fregi che ne nascondono il cuore sotterraneo. Il Sasso Caveoso, che guarda invece a sud, è disposto come un anfiteatro romano, con le case-grotte che scendono a gradoni, e prende forse il nome dalle cave e dai teatri classici. Al centro la Civita, sperone roccioso che separa i due Sassi, sulla cui sommità si trovano la Cattedrale ed i palazzi nobiliari. Insieme formano l'antico nucleo urbano di Matera, dichiarato dall'UNESCO paesaggio culturale.

« Chiunque veda Matera non può non restarne colpito, tanto è espressiva e toccante la sua dolente bellezza. »
(Carlo Levi)

Mercoledì 10 settembre

Ore 10,00
Apertura segreteria presso Hotel Magna Grecia

Ore 10,30
Accoglienza ospiti
Ore 12,30
Pranzo presso l’Hotel Magna Grecia
Ore 14,30
Partenza per Matera
Ore 15,30
Arrivo in una gravina a pochi chilometri da Matera e visita alla Cripta del Peccato Originale
Ore 17,00
Arrivo a Matera e visita al presepe permanente nella chiesa di Sant’Agnese e a seguire visita alle chiesi rupestri poste sul belvedere con vista dei Sassi dal punto in cui furono piantate le tre croci nel film “The Passion”.
Ore 20,00
Rientro a Metaponto e cena in Hotel

Giovedì 11 settembre

Ore 9,00
Apertura segreteria
Ore 9,30
Accoglienza e sistemazione in Hotel
Ore 10,00
Apertura Mercatino
Ore 13,00
Pranzo in Hotel
Ore 15,15
Breve visita alle tavole Palatine
Ore 15,45
Partenza per Bernalda
Ore 16,00
Arrivo a Bernalda – Visita alla chiesa dei ss. Medici ove è custodito un’immagine di San Pio che nel 1994 ha lacrimato sangue.
Ore 16,30
Celebrazione Eucaristica e inaugurazione ufficiale del XLV Convegno dell’AIAP
Ore 18,00
Inaugurazione Mostra Internazionale dei Presepi
Ore 19,00
Rientro a Metaponto
Ore 19,30
Cena in Hotel
Ore 21,00
Mercatino e serata libera

Venerdì 12 settembre

Ore 8,30
Apertura segreteria
Ore 9,30
Apertura dei lavori del XLV Convegno Nazionale A.I.A.P- Conferenza: “Il Presepio: incontro di popoli”. Interverranno: Padre Giuseppe Cellucci, Assistente Ecclesiastico Nazionale, Alberto Finizio, Presidente nazionale, Franco Artese, noto presepista lucano
Ore 12,30
Pranzo in Hotel
Ore 14,30
Partenza per Matera
Ore 15,30
Arrivo a Matera e visita guidata della città antica (chiese rupestri, casa grotta, Matera in miniatura)
Ore 19,00
Inaugurazione mostra del presepio “Matera città presepe” allestita nella chiesa rupestre di San Pietro Barisano.
Ore 20,30
Cena a Matera in tipici ristoranti della città
Ore 22,30
Rientro a Metaponto

Sabato 13 settembre

Ore 8,30
Apertura segreteria
Ore 9,00
Assemblea A.I.A.P dei soci
Ore 11,00
Mercatino
Ore 13,00
Pranzo in Hotel
Ore 15,00
Partenza per Bernalda
Ore 15,30
Arrivo a Bernalda
Ore 16,00
Inaugurazione mostra del presepio presso la “Sala Incontro”
Ore 17,30
Visita alla mostra Internazionale di presepi, alla chiesa dei ss. Medici e dei presepi ivi allestiti
Ore 19,30
Cena in Hotel a Metaponto
Ore 21,30
Hotel Magna Grecia – Concerto dell’Orchestra Lucana con la partecipazione del coro Alleluja di Bernalda e del Laterchorus di Laterza.

Domenica 14 settembre

Ore 8,30
Apertura segreteria
Ore 9,00
Mercatino
Ore 11,00
Celebrazione Santa Messa
Ore 13,00
Pranzo in Hotel
Ore 15,30
Chiusura del Convegno e saluti agli intervenuti

Benvenuto nella sezione Download.
Qui puoi trovare tutti i documenti necessari per partecipare al XLV Convegno Nazionale


Schede di Iscrizione e Partecipazione:

Scheda A - Partecipazione al convegno

Scheda B - Iscrizione al convegno

In Auto

In automobile da nord versante adriatico:

  • Percorrere l’A14 fino alla barriera di Taranto Nord
  • Prendere l’uscita in direzione Palagianello e proseguire sulla SS7
  • Dalla SS7 prendere lo svincolo per la SS 106/Reggio Calabria
  • Dalla SS 106 prendere lo svincolo in direzione di Metaponto
  • Dopo aver superato la prima rotonda proseguire diritti in direzione della stazione FS
  • Giunti alla 2^ rotonda prendere la 3^ uscita e proseguire in direzione di Metaponto Lido
  • Dopo circa 2 km troverete l’ingresso dell’Hotel Magna Grecia sulla vostra destra

In automobile da nord versante adriatico:

  • Percorrere l’A14 fino alla barriera di Taranto Nord
  • Prendere l’uscita in direzione Palagianello e proseguire sulla SS7
  • Dalla SS7 prendere lo svincolo per la SS 106/Reggio Calabria
  • Dalla SS 106 prendere lo svincolo in direzione di Metaponto
  • Dopo aver superato la prima rotonda proseguire diritti in direzione della stazione FS
  • Giunti alla 2^ rotonda prendere la 3^ uscita e proseguire in direzione di Metaponto Lido
  • Dopo circa 2 km troverete l’ingresso dell’Hotel Magna Grecia sulla vostra destra

In automobile da nord versante tirrenico:

  • Dopo aver raggiunto Potenza, proseguire sulla SS407 Basentana per circa 100 Km
  • Continuare sempre dritto in direzione di Metaponto
  • Giunti alla rotonda, prendere la 2^ uscita in direzione di Metaponto lido
  • Dopo circa 2 km troverete l’ingresso dell’Hotel Magna Grecia sulla vostra destra

In automobile da Sud (Calabria-Sicilia):

  • Dopo aver raggiunto la SS106 Ionica, proseguire in direzione Taranto fino al Km 447
  • Al Km 447 prendere lo svincolo per Metaponto e continuare dritti fino alla rotonda
  • Giunti alla rotonda, prendere la 2^ uscita in direzione di Metaponto lido
  • Dopo circa 2 km troverete l’ingresso dell’Hotel Magna Grecia sulla vostra destra

In Aereo

Gli aeroporti più vicini sono quelli di Bari e Brindisi a circa 100 Km di distanza da Metaponto
Dall’aeroporto di Bari ci sono Bus Navetta fino a Matera (verificare orari e corse) oltre ad un bus che dall’aeroporto giunge fino a Metaponto. Dall’aeroporto di Bari a Matera si può arrivare anche in treno (fermata all’interno dell’aeroporto) con le ferrovie Appulo/Lucane. Da Matera e, all’occorrenza da Bari, ci rendiamo disponibili, nel limite di eventuali impedimenti, a venirvi a prendere per accompagnarvi fino all’Hotel

In Treno

La stazione di Metaponto si trova a circa 1,5 km dall’Hotel Magna Grecia – per chi arriverà in treno ci sarà servizio navetta.

In Autobus

Ci sono numerose ditte che effettuano corse giornaliere provenienti da molte città del Nord e del Sud che raggiungono la nostra zona (paesi di riferimento vicini a Metaponto sono Policoro, Ginosa, Castellaneta, Taranto e Matera).

Associazione Italiana Amici del Presepio
Sede di Bernalda

Via del Concilio Vaticano II 34
75012 Bernalda (MT)
Emilio Tel: 331 3718262
Email: info@presepibernalda.com

Magna Grecia Hotel Village (Sede del Convegno)
Via del Lido, 1
75010 Metaponto (MT) Italy
tel +39 (0)835 745661
fax +39 (0)835 741855